Tricopigmentazione Difetti

La tricopigmentazione è una tecnica per eliminare la calvizie che prevede la micropigmentazione del cuoio capelluto. Innovativa e all’avanguardia, è una tecnica molto giovane che porta numerosi vantaggi ma anche dei difetti. Scopriamo quali sono e cosa sapere su di essi.

Tricopigmentazione risultato non garantito se eseguita da inesperti

La prima cosa da fare per non incorrere in errori riguardo il trattamento della tricopigmentazione è quella di affidarsi ad operatori esperti e competenti, specializzati nel settore della micropigmentazione.

E’ molto importante che il professionista sia qualificato per non avere problematiche come infezioni oppure non ottenere il risultato desiderato. La tricopigmentazione richiede molta precisione e conoscenza della materia per poter garantire un risultato eccellente ai pazienti.

Tricopigmentazione costi elevati

Un difetto della tricopigmentazione è sicuramente il costo. Infatti, questa tecnica ha prezzi abbastanza elevati, che possono lievitare ulteriormente se le aree da trattare sono tante. La tecnica prevede la suddivisione del cuoio capelluto in aree individuate dal professionista: se si tratta di un’area ha un costo, se sono di più ovviamente il prezzo sale.

E’ importante comunque non fari abbindolare sulla quantità di sedute da effettuare: mai credere che per completare un trattamento basta una sola seduta, in genere infatti occorrono tre sedute per terminarlo a dovere.

Tricopigmentazione pigmento poca durata

Anche se dura a lungo, in realtà la tricopigmentazione non è per sempre e in particolare se si sceglie di fare quella semipermanente ha una durata limitata. Infatti, il pigmento che viene inoculato sul cuoio capelluto è bioriassorbibile e dura per un certo periodo di tempo, poi man mano viene fagocitato dall’organismo fino a quando viene completamente smaltito.

L’effetto quindi tende a sbiadire e a cancellarsi. Per fortuna si possono rifare delle sedute per rinnovare il colore e mantenere un effetto estetico sempre gradevole del cuoio capelluto.

Tricopigmentazione ritocco crea effetto innaturale

Come già detto, per ripristinare il colore del pigmento è possibile sottoporsi a delle sedute a distanza di tempo, ma bisogna utilizzare pigmenti di alta qualità per ottenere un effetto gradevole. Il rischio di utilizzare un pigmento di scarsa qualità è infatti quello di creare un effetto sfocato e un’evoluzione del colore nel tempo che dà sul bluastro o sul verdastro.

Inoltre, se la pelle è satura di pigmento l’effetto sarà sgradevole e artefatto e non avrà nulla di realistico. Per ottenere risultati sorprendenti occorre quindi, oltre ad una manualità impeccabile del professionista, anche pigmenti di alta qualità.

Informazioni e prenotazioni


error: Content is protected !!